Passa ai contenuti principali

Post

La mia web intervista per Live Social Radio Veronica One

A Maggio ero sovrappensiero ed ho risposto al telefono ad un numero che non avevo in rubrica.
Era un giornalista di Live Social Radio Veronica One e voleva intervistarmi riguardo la mia professione.

All'appuntamento ho scoperto essere un intervista video (era il 9 Giugno e faceva molto caldo, niente kitiìke chiedo per un'amica eh 😏)...
Ho raccontato in pochissimi minuti Oralcare Pro, Dentalprice srl, Expo Rdh 2020 e l'importanza di pulire gli spazi interdentali e rivolgersi a seri professionisti.



Post recenti

La mia intervista su Revista Higienistas.com

Il 16 Luglio è uscita una mia intervista su una rivista spagnola del settore.
Mi hanno chiesto dell' EXPO RDH 2020 che si terrà a Torino il 26 e 27 Settembre nella prestigiosa sede del Pala Alpitour.

Probabilmente non la leggerà nessuno, ho davvero pochi lettori spagnoli e poi scrivo in italiano, però ne tengo volentieri traccia, per soddisfare il mio ego.

Buona lettura


Intervista Revista Higienistas.com 

Quando un'azienda ti permette di crescere professionalmente

Sono nata un po' sbagliata, non riesco a fermarmi in un posto, ad accontentarmi di un lavoro, la mia testa non ce la fa...

Questo ha fatto si che dal 2002, anno in cui mi sono laureata come igienista dentale presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Novara, ho subito cercato strade, percorsi e progetti che mi permettessero alternative all'interno della stessa professione. 
Ed è successo che ho fatto carriera sindacale nelle associazioni, sono stata tutor e docente universitaria, poi Referee per il ministero della salute ed ancora relatrice a numerosi congressi e corsi; tester per molte aziende del settore, opinion leader per altre, finchè ho potuto mescolare lavoro e passione grazie al web.  Con l'arrivo del web, dei social, degli smartphone sono nati network come Oralcare Pro e Dental-price.it, ma anche i gruppi facebook che seguo come Confronto Igienisti Dentali e Aziende o Oralcare.pro info, consigli e guida all'utilizzo o ancora Coswell Oral Care Professional. 


I dentifrici neri e la nuova levata di scudi sulle supposizioni

Ieri, mentre aspettavo i pazienti, ho dato una lettura a Facebook ed ho visto sulle pagine di molti colleghi una levata di scudi contro i dentifrici ai carboni attivi, quelli neri per intenderci.

Al che, preoccupata, visto che da poco ho rilevato clinicamente che non hanno effetti collaterali e possono essere tranquillamente utilizzati, sono andata a leggermi l'articolo da cui tutti hanno preso la notizia ( vai all'articolo QUI ).



L'ho letto e non ho ben capito come mai è diventato subito il nemico numero uno dei colleghi.
Leggendo l'articolo si evince che:
- si basa su una revisione bibliografica precedente al 2017
- si suppone che possa creare danni, ma non vi sono nè prove, nè certezze, nè dimostrazioni in vivo o in vitro della cosa.
- si suppone possano restare residui tra le otturazioni o nei solchi
- si suppone l'abrasività sia troppo aggressiva
-si dichiara sia senza fluoro

Sulla dichiarazione del senza fluoro si sofferma moltissimo l'articolo, sappiamo…

Muore dopo essersi lavata i denti. Era allergica al componente del dentifricio

La notizia è rimbalzata su giornali e social ed ha subito allarmato i genitori.
Sì è vero, una bimba è morta per aver utilizzato un dentifricio contenente proteine del latte, essendo lei allergica in modo grave a queste.
La colpa?????

A parer mio la colpa è del professionista che ha indicato un prodotto con proteine del latte (e sono davvero molto pochi in commercio) senza fare un'attenta anamnesi alla paziente o, peggio, senza sapere davvero cosa stava consigliando di usare.
Esatto! I problemi sono 2 ed entrambi gravi.

Il primo è : il professionista (dentista o igienista) che ha consigliato questo prodotto remineralizzante con proteine del latte, sapeva che la sua giovane paziente era allergica? Presumo di no.

Il secondo è: il professionista sapeva che il prodotto contiene proteine del latte e non può essere indicato agli allergici alle stesse? Spero di sì.

Quella povera madre, a ragione, non ha controllato i componenti perchè il 99,9% dei dentifrici non hanno proteine del latte…

Famiglia è chi condivide il portaspazzolino (cit. Ikea)

La splendida risposta di Ikea al congresso di Verona.




Basta plastica, almeno quella che non serve

La mia amica e collega Jessica, igienista, mamma e creatrice di contenuti green su La salute a 360 grammi, me lo diceva da tempo, ne fece anche un post. Ammetto però che è merito della faccia buffa e testardaggine di Greta se adesso ho deciso di farlo anche io.
Bandite dalla famiglia le bottiglie di plastica. Posso con orgoglio dire che da 25 anni in casa non le usiamo, nostro padre scelse per avere acqua, birra, vino e coca cola alla spina... però wuando si va in giro o al lavoro, ecco che la bottiglietta di plastica usa e getta è sempre con noi.
Ebbene non più. Con la figlia del mio fidanzato abbiamo fatto la scelta definitiva, ci siamo comprate delle belle borracce ( non in plastica) riutilizzabili e via.
Su amazon ne ho trovate di bellissime, di mille colori diversi, eleganti ed indistruttibili, lavabili in lavastoviglie e di varie dimensioni
Aorin Doppia bottiglia per vuoto in acciaio inossidabile, processo di verniciatura a polvere, resistente ai graffi, facile da pulire.(aranc…