Passa ai contenuti principali

Biorepair è il dentifricio che ripara lo smalto rendendolo più bianco.

Era il 2009 quando ho cominciato a utilizzare personalmente ed a consigliare il dentifricio Biorepair.
Era molto difficile trovarlo e sovente i pazienti rinunciavano, tornando ai classici dentifrici per denti sensibili.


Sì, la prima problematica per cui avevo cominciato a indicarlo era proprio la sensibilità dei denti (le gengive sensibili non esistono) .

Negli anni avevo riscontrato un sempre maggior aumento di sensibilità, legato ad alcuni fattori comuni, quasi a tutti:

  • utilizzo di dentifrici "whitening" o con microgranuli
  • aumentato consumo di bevande zuccherate e bibite conservate (anche succhi di frutta)
  • problematiche gastrointestinali con manifestazioni di reflusso o acidità di stomaco.

Prima di scoprire Biorepair consigliavo i classici prodotti che tutti conoscete, da Elmex a Sensodyne, ma dovendo accettare l'effetto collaterale estetico che provocava l'utilizzo continuativo del prodotto.
Ebbene sì i denti diventavano regolarmente più scuri, imbruniti, e questo era motivo di profondo dispiacere per i pazienti, togliendogli la voglia di sorridere.

Potete ben capire che non potevo permettere che i miei pazienti per non sentire sensibilità dovessero però rinunciare all'estetica, altrettanto che per non rinunciare all'estetica dovessero rinunciare a una dentatura sana.

Così ho cominciato a provarli tutti, avendo io sia l'esigenza di un dente esteticamente bello , sia problemi di sensibilità dovuti (ma questo lo so 10 anni dopo) a reflusso grave.
Nessuno raggiungeva entrambi gli obiettivi: estetica e assenza di sensibilità.

FInchè provai Biorepair total plus (si chiamava così prima) e fu subito un grande amore.

Oggi ha cambiato nome e si chiama

Biorepair plus protezione totale, è riconoscibile perchè il pacchetto ha una croce verde (che si distingue dalla rossa e dalla blu e dalla bianca).

Per me, il miglior dentifricio in commercio in Italia e nel mondo.

Perchè oltre a eliminare la sensibilità , ripara, protegge ed aiuta a creare un nuovo strato sopra allo smalto dall'estetica favolosa, poichè l'idrossiapatite è bianca.

Ho cominciato a suggerirlo ai forti fumatori e più passava il tempo, meno i loro denti si macchiavano.
Perchè?
Perchè più il dentifricio riparava e creava un nuovo strato, più lo smalto era liscio e non danneggiato dai prodotti "whitening" , meno i pingmenti aderivano al dente e più questo si manteneva bianco.

Biorepair plus protezione totale si trova in farmacia, ma anche su amazon. Qui sotto il link diretto all'acquisto del prodotto da farmacia


Molti di voi mi chiedono, ma quello al supermercato non va bene?
Sì, certo che va bene, ma contiene meno prodotto, infatti la confezione è differente.
Inoltre, se devo scegliere quale Biorepair suggerire di acquistare al supermercato io preferisco Biorepair Pro Scudo Attivo, perchè è quello che più assomiglia al Biorepair da farmacia.
Anche questo lo trovate su Amazon, addirittura in offerta il pacco da 4.

Commenti

Post popolari in questo blog

Afte in bocca ? Campanello d'allarme per intolleranze e celiachia

Una volta si diceva " afta da trincea o da studente", così ancora le studiai io nel lontano 1999/2000.


 Le afte in bocca (quelle bollicine col puntino bianco ed il contorno rosso che compaiono spesso su lingua labbra e guance) sono sempre state ad eziologia sconosciuta e spesso considerate una causa consecutiva ad uno stress traumatico (matita in bocca mi faccio male, prendo le impronte ortodontiche e mi infastidisce, faccio l'impianto e mi bucano l'osso) o uno stress psicologico (appunto in guerra in trincea o gli studenti sotto esame).

La Banca delle visite, che aiuta tutti senza burocrazia! Hai presente il caffè sospeso?

Sono nella saletta d'attesa della scuola di ginnastica ritmica, sto aspettando una bellissima bimba che sta allenandosi e nel mentre leggo una notizia su fb riguardo primari in pensione che offrono visite gratuite a Novara.

Dico bravi, ma questo servizio esiste già da molto tempo e chi lo mette a disposizione non ha mai cercato titoloni sul giornale.

Ne sono venuta a conoscenza a Maggio, quando ho partecipato a un incontro informativo sulla mutua sanitaria di MBA e mi si è aperto un mondo.
Quel giorno ho scoperto molte cose sulla sanità pubblica e non più gratuita italiana, su come nel resto d'Europa ( o quasi) tutti a 18 anni si preoccupano di proteggere la loro salute con la mutua e di come in Italia meno dell'8% lo faccia e quasi nessuno conosca questa realtà.
Badate bene ho detto mutua sanitaria, non assicurazione sanitaria e una delle tante differenze tra le due cose è che la prima è deducibile e non si somma alla spesa sanitaria, la seconda non è deducibile ed inolt…

Il mal di denti a Natale si può evitare.

Ve lo ripeto ogni anno, ad ogno festività...eppure!!!
L'aumentata assunzione di zuccheri va controllata lavandosi meglio e di più i denti ed aiutandoli con prodotti e strumenti adeguati


Nel video vi spiego come.
P.s. è tutto molto semplice, basta farlo.