Passa ai contenuti principali

Nasce COCC - Coswell Oral Care Club


Vi parlo con piacere di questa iniziativa di Coswell, perchè sicuramente è un progetto che stimola la condivisione di esperienza e voi sapete quanto io creda nel motto di Rudy Bandiera 

COCC – Coswell Oral Care Club è il nuovo progetto della famiglia Coswell dedicato ai professionisti per creare un luogo dove sviluppare nuove idee, dialogo, confronto, condivisione e collaborazione.

Link al gruppo COCC → Coswell Oral Care Club
(il gruppo è solo per professionisti e studenti nei settori specifici di igiene orale, odontoiatria, pediatria e farmacia, per accedere DOVETE rispondere alle domande di ingresso)

Attraverso COCC l’azienda vuole migliorare il rapporto diretto con i professionisti che maggiormente sono interessati al settore oral care:
➡️ Gli igienisti dentali, i dentisti e gli odontoiatri: visto che sono i primi promotori della prevenzione attraverso prodotti e strumenti dedicati all’igiene orale.
➡️I pediatri : poiché è attraverso loro che i bambini potranno diventare adulti con una bocca sana in un corpo sano.
➡️I farmacisti: perché sono loro i professionisti a cui il pubblico si rivolge in cerca di consigli seri e concreti per risolvere problemi a carico del cavo orale con i prodotti e gli strumenti. L’obiettivo di COCC è quello di creare un ambiente digitale dove sia possibile:
  •  il confronto tra professionisti, 
  • la condivisione di esperienze e case report, 
  • l’esposizione di dubbi o richieste; 
  • un ambiente informale dove proporre idee, progetti e anche promuovere la realizzazione di nuovi prodotti e strumenti a seconda delle esigenze che si presentano.

Attraverso COCC l’azienda permetterà ai professionisti di conoscere meglio ed in modo completo, esaustivo e corretto quello che viene fatto per creare e sviluppare prodotti atti a migliorare o mantenere la salute orale delle persone. Iscriversi al gruppo COCC significa anche:

  •  avere la possibilità di conoscere e testare in anteprima prodotti e strumenti dell’oral care; 
  • partecipare a sondaggi e ricerche cliniche; 
  • aderire a forum di discussione dedicati; 
  • proporre nuovi strumenti e prodotti per migliorare il fabbisogno della popolazione; 
  • avere accesso a tutte le informazioni che ti servono sui prodotti Biorepair, Stomyprox, Stomysens, Blanx, L’Angelica
**************
Come sapete, o forse non lo sapete e quindi ve lo racconto, ho sempre creduto al valore del confronto da collega a collega e da professionista a professionista. 
Con il collega ed amico Riccardo Sangermano, dal lontano 2015, studiamo e organizziamo iniziative, eventi e attività digitali atte proprio a condividere esperienze tra colleghi. 
Tra le nostre tante creature ci sono il gruppo :



Apericena Forhans Philips Oralcare.pro 


Counseling del paziente fumatore 


Il I Congresso L'Igienista Dentale 3.0 

 L'Igienista Dentale 3.0 sito dedicato con calendario aggiornato ed informazioni utili


...e molte altre cose in arrivo, come il II Congresso " L'igienista dentale 3.0" che si terrà a Roma Sabato 2 Marzo 2019 ed altre cose di cui ancora non posso parlarvi. 



Commenti

Post popolari in questo blog

Mi arriva una mail : afte in bocca e sesso orale ?

Oggi, a casa con l'influenza, consapevole che probabilmente esploderanno afte nella mia bocca, perchè accade sempre quando ho il raffreddore, ricevo una mail sulla casella professionale.
Il titolo è : Sesso Orale e Afte in bocca.



Innanzitutto mi fa piacere, molto, che quella mia telefonata, sia servita a un ragazzo per farsi delle domande, porsi dei dubbi e chiedere un consiglio.  In secondo luogo, trovo importante , comunque, ricordare a lui ed a chi leggerà questo post, che io posso scrivere e esporre il mio pensiero, il mio parere, la mia esperienza o quello che ho studiato, ma recarsi realmente da un medico o uno specialista del settore di argomento è sempre bene per evitare diagnosi errate o peggio non diagnosi. 
Per il resta la mia risposta è : non lo so, forse.

I dentifrici neri e la nuova levata di scudi sulle supposizioni

Ieri, mentre aspettavo i pazienti, ho dato una lettura a Facebook ed ho visto sulle pagine di molti colleghi una levata di scudi contro i dentifrici ai carboni attivi, quelli neri per intenderci.

Al che, preoccupata, visto che da poco ho rilevato clinicamente che non hanno effetti collaterali e possono essere tranquillamente utilizzati, sono andata a leggermi l'articolo da cui tutti hanno preso la notizia ( vai all'articolo QUI ).



L'ho letto e non ho ben capito come mai è diventato subito il nemico numero uno dei colleghi.
Leggendo l'articolo si evince che:
- si basa su una revisione bibliografica precedente al 2017
- si suppone che possa creare danni, ma non vi sono nè prove, nè certezze, nè dimostrazioni in vivo o in vitro della cosa.
- si suppone possano restare residui tra le otturazioni o nei solchi
- si suppone l'abrasività sia troppo aggressiva
-si dichiara sia senza fluoro

Sulla dichiarazione del senza fluoro si sofferma moltissimo l'articolo, sappiamo…