Passa ai contenuti principali

Un venerdì particolare...a 360 grammi!!!

Sono tornata a casa da poco meno di mezz'ora, è l'1.22 di notte mentre scrivo.
Sono agitata, pensierosa, piena di idee e allo stesso tempo molto confusa, preoccupata ed eccitata... sono Alice nel limbo del " ho sonno, ma non riesco a dormire e quindi scrivo".

No! Niente post professionali stanotte. Nessun consiglio, niente appagamento dell'ego...voglio solo scrivere.

Jessica ed io 

Scrivere perchè non posso fare altro, sono in un'attesa strana, in quel momento della vita in cui arrivano mille occasioni diverse tutte insieme, proprio quando vorresti un po' di quiete per poterti godere la tua vita.

Dopo la dura lezione ricevuta dalla vita a Dicembre sono successe tante di quelle cose che oggi posso solo dire che aveva ragione la Chicca Scagnetto, era in arrivo un grande, immenso, incredibile e devastante cambiamento.
Un cambiamento inaspettato da ogni fronte: lavorativo, professionale, amoroso, amicale, di salute e di vita.
Un cambiamento fantastico, che se non fossi stata nel momento più difficile della mia vita non sarei stata capace di cogliere, coltivare, accettare e di goderne....ma col cambiamento e la sua positività arrivano anche attimi come quello che sto vivendo stasera.

Torno da una interessante e motivante cena d'affari, che è stata anche una cena piacevole, conoscitiva e di scoperta. Questa sera mi si è aperto il cervello verso altre vie, altre opportunità , altri sviluppi per la figura dell'igienista dentale, per il progetto di dental-price, per il futuro della mia società e per me. Ma in contemporanea stasera mi sono sentita sprofondare nel panico, quel panico che ti fa dire " ma davvero io sono quello che tutte queste persone ogni giorno vedono in me?"...
L'egocentrica, ruolo a cui appartengo, sa anche essere molto umile e in questo momento mi trovo in quel momento di umiltà che mi fa dire " ma davvero posso arrivare fin qui?" e mentre me lo chiedo sento quell'immenso bisogno di sicurezza, amore, carezze e baci che, per motivi legati al fatto che le giornate sono troppo brevi, mi sto perdendo.

la spalla su cui mi appoggio è quella di lui


Ora vorrei essere con lui...quel lui che non vuole essere citato, che non ama che parli di lui, quel lui che mi ha ridato qualcosa che pensavo non avrei avuto più....egocentrica sì, positiva sì, ma anche con molta poca fiducia nelle relazioni....ero convinta sarei vissuta da zitella coi miei gatti, il prototipo perfetto della nerd geniale e solitaria. Invece lui ha cambiato tutto...ha reso ogni giorno meraviglioso, ogni successo eccezionale, ogni momento speciale e stasera volevo fosse con me... ma si sa...sono un po' sfortunata in certe cose...e mi ritrovo qui, a parlare con una tastiera ad un pubblico che non saprà in nessun modo consolarmi perché anche io non posso avere sempre tutto quello che voglio.

Ma cosa voglio alla fine? Sapete che non lo so! Io sono piena di entusiasmo, di idee, di progetti...la gente mi sceglie per questo...mi propone collaborazioni, consulenze, progetti, soldi....e appaga tutto ciò che sono io come persona, professionista, donna in carriera... eppure adesso mi basterebbe un semplice maledetto abbraccio....che devo aspettare perché non ho ancora il potere di realizzare i miei desideri appena li desidero.

Perchè sto scrivendo....ah sì! Ora me lo ricordo...perché appena rientrata in casa ho letto il suo messaggio della buona notte, dove quando leggo " amore mio" mi sciolgo di emozione perché riesco proprio a vedere le sue labbra mentre lo pronunciano ed i suoi occhi che mi guardano pieno di amore, cazzo ragazzi è bellissimo sentirsi amati davvero, anche se per sfiga o motivi vari non puoi passare la notte con lui (per il momento)...e poi subito dopo ho aperto facebook e c'era un post da approvare sul diario...l'ho letto tutto d'un fiato, perchè lei...beh lei è il mio grande amore, quell'amica speciale che non pensavo esistesse...nata per caso o per sbaglio e diventata una cosa bellissima...e lei, l'antisocial, la maniaca del bio e contraria alla tecnologia...scriveva qualcosa che...mi ha fatta piangere!
Forse avevo solo bisogno di piangere, ma quelle lacrime erano di felicità, in un giorno in cui confesso, non riesco ad essere così felice...però lei mi ha resa felice....



Lei è Jessica Dolce... non mi ricordo quando è cominciato tutto...so che abbiamo litigato tante volte e tutte le volte ci siamo volute tanto bene da aver voglia di chiarire...ed oggi non litighiamo più...ci capiamo subito e chiariamo prima di farlo.
E' una collega, ma è prima di tutto una vera amica...un'amica così diversa da me da essere quasi uguale a me...il mio opposto, spesso il mio identico.
E' una donna fantastica, una madre meravigliosa e secondo me perfetta, una professionista eccezionale, un'amica speciale e una persona che ti insegna a fare la differenza.
Ha un sogno...vivere in un mondo migliore...quest'estate mentre tutti noi ci godevamo le ferie, lei vedeva nascere le tartarughe e raccoglieva la plastica in spiaggia perchè il mondo potesse averne di meno nei mari.
Lei non da la nutella ai suoi figli ma fa la cioccolata in casa...seleziona solo il meglio per il loro nutrimento e controlla ogni più piccolo ingrediente...poi lei beve l'Estatè... ma non le dico nulla...dopotutto porta soldi alla mia città...è un'invenzione Ferrero.

La settimana scorsa era a casa mia, insieme ad altri 2 amici e colleghi, Riccardo e Grazia...e con Grazia si è aperta...ha raccontato cosa le sarebbe piaciuto fare e...l'ha fatto... ha creato un blog, una pagina facebook, un profilo instagram per il suo progetto...lei...l'antisocial...quella che fino a qualche anno fa non sapeva nemmeno che le app vanno aggiornate.
Motivo di orgoglio per me, perchè alla fine credevo mi reputasse proprio una povera scema, invece...

Vi consiglio di seguirla, potrà aiutarvi a vivere meglio e a sentirvi migliori.... io le ho solo dato 2 dritte...ma sta facendo tutto da se...ci crede...e ve lo dico...ci crede davvero...se ci fossero più Jessica nel mondo...probabilmente potremmo renderlo un paradiso...

Il suo blog
La salute a 360 grammi 

La sua pagina facebook
I consigli di Jessica 

Il suo instagram
La_salute_a_360_grammi

Lei


Commenti

Post popolari in questo blog

Afte in bocca ? Campanello d'allarme per intolleranze e celiachia

Una volta si diceva " afta da trincea o da studente", così ancora le studiai io nel lontano 1999/2000.


 Le afte in bocca (quelle bollicine col puntino bianco ed il contorno rosso che compaiono spesso su lingua labbra e guance) sono sempre state ad eziologia sconosciuta e spesso considerate una causa consecutiva ad uno stress traumatico (matita in bocca mi faccio male, prendo le impronte ortodontiche e mi infastidisce, faccio l'impianto e mi bucano l'osso) o uno stress psicologico (appunto in guerra in trincea o gli studenti sotto esame).

La Banca delle visite, che aiuta tutti senza burocrazia! Hai presente il caffè sospeso?

Sono nella saletta d'attesa della scuola di ginnastica ritmica, sto aspettando una bellissima bimba che sta allenandosi e nel mentre leggo una notizia su fb riguardo primari in pensione che offrono visite gratuite a Novara.

Dico bravi, ma questo servizio esiste già da molto tempo e chi lo mette a disposizione non ha mai cercato titoloni sul giornale.

Ne sono venuta a conoscenza a Maggio, quando ho partecipato a un incontro informativo sulla mutua sanitaria di MBA e mi si è aperto un mondo.
Quel giorno ho scoperto molte cose sulla sanità pubblica e non più gratuita italiana, su come nel resto d'Europa ( o quasi) tutti a 18 anni si preoccupano di proteggere la loro salute con la mutua e di come in Italia meno dell'8% lo faccia e quasi nessuno conosca questa realtà.
Badate bene ho detto mutua sanitaria, non assicurazione sanitaria e una delle tante differenze tra le due cose è che la prima è deducibile e non si somma alla spesa sanitaria, la seconda non è deducibile ed inolt…

Il mal di denti a Natale si può evitare.

Ve lo ripeto ogni anno, ad ogno festività...eppure!!!
L'aumentata assunzione di zuccheri va controllata lavandosi meglio e di più i denti ed aiutandoli con prodotti e strumenti adeguati


Nel video vi spiego come.
P.s. è tutto molto semplice, basta farlo.