Passa ai contenuti principali

Virtual reality con gli oculus di Google by NoReal.it

Erano gli anni 2007/2008 quelli in cui conobbi Davide Borra , architetto, torinese, esperto in virtual 3d.
Con lui realizzai i primi progetti di comunicazione virtuale in second life.

L'altro giorno mi è arrivato un invito personale a provare un nuovo prototipo sviluppato dalla sua classe di studenti al master dove insegna  allo IAAD .
Una "virtual reality experience" . L'ambientazione è la foto realizzata da questa fotografa americana che crea lei tutte le scene. Sandy Skoglund
In questo caso i pesci sono in terracotta creati da lei.


Entrando nella stanza virtuale puoi modificare lo scenario, le luci, i suoni, i colori, la posizione dei pesci e dei cuscini.
Da amante dell'immersione totale posso dire che è una figata pazzesca. Non fossi stata consapevole che intorno a me c'era gente che voleva provarlo, sarei ancora lì.
Non avete idea che meraviglia la stanza come sotto il mare col rumore languido dell' acqua e null'altro. Un paradiso.
Se riesco vado a fare un altro giro. Ho bisogno di estraniarmi. È  un periodo difficilissimo della mia vita, così spezzo!

Ammetto che ora capisco perchè ci sia chi ipotizza che ci chiuderemo sempre più nel mondo virtuale. In realtà lo capivo già con secondlife, ma non sentivo le cose intorno a me, erano comunque  oltre lo schermo. Così no! È semplicemente incredibile.

Sì! Avete ragione, io sono predisposta a utilizzare questi strumenti.  Dico sempre che non mi chiamo Alice per caso, perchè davvero io mi immergo spesso nel mio moneo delle meraviglie per respirare. Ora quel mondo è sempre più vero.
Così però arrivano anche i rischi, ma qui subentra un discorso educativo, come diceva stasera Nicolò all'apericena Slashers.

Eh sì vita mondana oggi.
Pomeriggio alla NOreal.it di Davide per provare la realtà virtuale, serata al Master Club ( un tempo Fioccardo e mi si son accesi molti ricordi) con alcuni Slashers, che ho conosciuto con piacere.

Volete vedere come si muove un umano in un mondo virtuale?




Commenti

Post popolari in questo blog

I dentifrici neri e la nuova levata di scudi sulle supposizioni

Ieri, mentre aspettavo i pazienti, ho dato una lettura a Facebook ed ho visto sulle pagine di molti colleghi una levata di scudi contro i dentifrici ai carboni attivi, quelli neri per intenderci.

Al che, preoccupata, visto che da poco ho rilevato clinicamente che non hanno effetti collaterali e possono essere tranquillamente utilizzati, sono andata a leggermi l'articolo da cui tutti hanno preso la notizia ( vai all'articolo QUI ).



L'ho letto e non ho ben capito come mai è diventato subito il nemico numero uno dei colleghi.
Leggendo l'articolo si evince che:
- si basa su una revisione bibliografica precedente al 2017
- si suppone che possa creare danni, ma non vi sono nè prove, nè certezze, nè dimostrazioni in vivo o in vitro della cosa.
- si suppone possano restare residui tra le otturazioni o nei solchi
- si suppone l'abrasività sia troppo aggressiva
-si dichiara sia senza fluoro

Sulla dichiarazione del senza fluoro si sofferma moltissimo l'articolo, sappiamo…

Mi arriva una mail : afte in bocca e sesso orale ?

Oggi, a casa con l'influenza, consapevole che probabilmente esploderanno afte nella mia bocca, perchè accade sempre quando ho il raffreddore, ricevo una mail sulla casella professionale.
Il titolo è : Sesso Orale e Afte in bocca.



Innanzitutto mi fa piacere, molto, che quella mia telefonata, sia servita a un ragazzo per farsi delle domande, porsi dei dubbi e chiedere un consiglio.  In secondo luogo, trovo importante , comunque, ricordare a lui ed a chi leggerà questo post, che io posso scrivere e esporre il mio pensiero, il mio parere, la mia esperienza o quello che ho studiato, ma recarsi realmente da un medico o uno specialista del settore di argomento è sempre bene per evitare diagnosi errate o peggio non diagnosi. 
Per il resta la mia risposta è : non lo so, forse.