Passa ai contenuti principali

Virtual reality con gli oculus di Google by NoReal.it

Erano gli anni 2007/2008 quelli in cui conobbi Davide Borra , architetto, torinese, esperto in virtual 3d.
Con lui realizzai i primi progetti di comunicazione virtuale in second life.

L'altro giorno mi è arrivato un invito personale a provare un nuovo prototipo sviluppato dalla sua classe di studenti al master dove insegna  allo IAAD .
Una "virtual reality experience" . L'ambientazione è la foto realizzata da questa fotografa americana che crea lei tutte le scene. Sandy Skoglund
In questo caso i pesci sono in terracotta creati da lei.


Entrando nella stanza virtuale puoi modificare lo scenario, le luci, i suoni, i colori, la posizione dei pesci e dei cuscini.
Da amante dell'immersione totale posso dire che è una figata pazzesca. Non fossi stata consapevole che intorno a me c'era gente che voleva provarlo, sarei ancora lì.
Non avete idea che meraviglia la stanza come sotto il mare col rumore languido dell' acqua e null'altro. Un paradiso.
Se riesco vado a fare un altro giro. Ho bisogno di estraniarmi. È  un periodo difficilissimo della mia vita, così spezzo!

Ammetto che ora capisco perchè ci sia chi ipotizza che ci chiuderemo sempre più nel mondo virtuale. In realtà lo capivo già con secondlife, ma non sentivo le cose intorno a me, erano comunque  oltre lo schermo. Così no! È semplicemente incredibile.

Sì! Avete ragione, io sono predisposta a utilizzare questi strumenti.  Dico sempre che non mi chiamo Alice per caso, perchè davvero io mi immergo spesso nel mio moneo delle meraviglie per respirare. Ora quel mondo è sempre più vero.
Così però arrivano anche i rischi, ma qui subentra un discorso educativo, come diceva stasera Nicolò all'apericena Slashers.

Eh sì vita mondana oggi.
Pomeriggio alla NOreal.it di Davide per provare la realtà virtuale, serata al Master Club ( un tempo Fioccardo e mi si son accesi molti ricordi) con alcuni Slashers, che ho conosciuto con piacere.

Volete vedere come si muove un umano in un mondo virtuale?




Commenti

Post popolari in questo blog

E poi ci sono quelli che confondono l'informazione professionale con la marketta

Oggi è una Domenica diversa, successiva a un Sabato trascorso con colleghi ed amici, tra professione e divertimento. Ed ho voglia di raccontarvi come è andata e quali sono le conclusioni che ho tratto.



Ma partiamo dal principio. In un post precedente vi avevo raccontato come tutto fosse iniziato, in un inverno, partendo da un video su facebook (che non trovo più) dove descrivevo una delle prime alternative al fumo per combustione, IQOS - Superare i tabù e parlare seriamente di aternativa al fumo di sigaretta

Da quel giorno è iniziata una corrispondenza interessante tra me e il dott. Luigi Godi, medico chirurgo, da sempre nel settore della ricerca farmaceutica, passato a Philip Morris, non perchè markettaro (come molti son soliti pensare), ma perchè ha trovato la serietà e le garanzie e le peculiarità di ricerca e studi che si ritrovano nel settore del farmaco.

Come sempre, quando qualcosa di nuovo capita nel mio ambito professionale, mi confronto con il collega, amico e consigliere, …

Un venerdì particolare...a 360 grammi!!!

Sono tornata a casa da poco meno di mezz'ora, è l'1.22 di notte mentre scrivo.
Sono agitata, pensierosa, piena di idee e allo stesso tempo molto confusa, preoccupata ed eccitata... sono Alice nel limbo del " ho sonno, ma non riesco a dormire e quindi scrivo".

No! Niente post professionali stanotte. Nessun consiglio, niente appagamento dell'ego...voglio solo scrivere.


Scrivere perchè non posso fare altro, sono in un'attesa strana, in quel momento della vita in cui arrivano mille occasioni diverse tutte insieme, proprio quando vorresti un po' di quiete per poterti godere la tua vita.

Dopo la dura lezione ricevuta dalla vita a Dicembre sono successe tante di quelle cose che oggi posso solo dire che aveva ragione la Chicca Scagnetto, era in arrivo un grande, immenso, incredibile e devastante cambiamento.
Un cambiamento inaspettato da ogni fronte: lavorativo, professionale, amoroso, amicale, di salute e di vita.
Un cambiamento fantastico, che se non fossi sta…

Ho fondato la mia prima società - Dental-price.it

Era il 24 Gennaio 2018 ed ero letteralmente a pezzi.
Quello che credevo essere l'uomo con cui avrei creato una famiglia e trascorso la mia vita un giorno, come nelle barzellette, è uscito e non è tornato più, ma lui nemmeno fuma, quindi mi ha solo detto " vado a lavorare ci vediamo tra qualche giorno", doveva andare a Roma e tornare.
Ma evitiamo di rivangare questa triste storia.

Dicevamo....era  il 24 Gennaio 2018 ed ero letteralmente a pezzi.
Una vecchia compagna di scuola mi dice che vorrebbe parlarmi di un'idea che ha avuto. Sì, avete letto bene, una compagna di scuola, precisamente del liceo scientifico, che non vedevo da 24 anni circa.
Ricordo che mi aveva scritto un anno prima per chiedermi il mio numero perchè voleva sapere qualche cosa di più di oralcare.pro, ma poi non l'avevo mai sentita.
Vabbè lei mi dice che vorrebbe parlarmi di un'idea ed io praticamente le scoppio a piangere al telefono, l'ho detto no " ero letteralmente a pezzi"…