Passa ai contenuti principali

Pensieri di un'insonne

Il sonno se n'è andato e mi ha lasciata sprofondare drammaticamente nei pensieri, ma siccome non voglio pensare eccomi qui a scrivere.

C'è una frase che mi riecheggia nella mente da Sabato :
"Scusa se son stato prolisso, ma non avevo tempo".

L'ha detto il giornalista Gianluca di Schiena durante la sua relazione al #Revolution ( a La Sapienza di Roma).



Sembra un ossimoro, ma ascoltata la spiegazione, mai frase fu più vera.
Quando si ha tempo, si ragiona, riflette e riassume un concetto, così da renderlo efficace ed incisivo.

Già! Ma, io ora ho voglia di essere prolissa, nella speranza di annoiarmi ed addormentarmi.

Il cervello non si ferma perchè sono tante le cose che stanno avvenendo, troppe forse o tutte insieme, belle, ma impegnative!


A questi impegni si aggiungono le informazioni, tantissime e continue che ricevo e... cazzo non so più come immagazzinare, per poi con calma riprendere e sviluppare o, se non necessarie, abbandonare.

Ecco tra le informazioni ci sono le tante raccolte proprio Sabato al congresso di Chicca Scagnetto.



Prima tra tutte è che il mondo si è svegliato, o meglio l'italia e le nuove generazioni di professionisti sono pronte a fare ciò che altri non hanno saputo fare, capendo quei visionari spesso derisi prima di loro... quelli come me, per quasi un decennio definiti "gli sfigati di internet".



 Ammetto che fa piacere poter fare un bel (suka) a tanta gente, ma fa anche piacere sapere di aver visto giusto e di saper vedere oltre il momento.

Dico questo perchè ieri ho ascoltato una giovane collega relazionare su un argomento a me molto caro, la storia del web fino all'attualità.


La dott.ssa Francesca Seri mi ha piacevolmente stupita per la sua capacità di stare davanti a una platea di 148 persone e raccontargli cose che non conoscevano, mostrando chiaramente di averle capite, fatte proprie e quindi condivise.

Perchè chi capisce sa che Rudy Bandiera ha ragione e il suo motto è più vero di molti altri "Condividi et Impera".

Uno dei concetti che tutti i relatori hanno condiviso era proprio nelle prime slide di Francesca ed è una frase di Enrico Bisetti, umanista sedotto dalla tecnologia.



Ed un altro umanista sedotto e poi divenuto un condottiero attento dello strumento è stato un altro relatore, per sottolineare quanto Chicca sia sempre avanti a tutti. Fu lei la prima a darmi spazio su un palco per raccontare oralcare.pro.

Sabato ho sentito parlare Mauro Facondo, consulente e formatore manageriale.
Come padroneggia l'argomento web, digital device, social, brand, app lui, posso affermare di averne conosciuti pochi. Pochi capaci di riassumere in poche e particolarissima slide concetti e informazioni così vere, ma così poco ovvie ai più, che spesso si lascian incantare da quei "io,io,io" che ha giustamente criticato.



Ciò che poi ho apprezzato di lui è stato il suo condividere il palco con un giovanissimo imprenditore che con 3 amici ha dato il via ad una startup che potrebbe essere l'evoluzione di ciò che sta accadendo.
www.feedback.xyz  scoprite da soli di cosa si tratta. Al momento è solo x iOs 😐

Per non parlare del collega di Lisbona, Mario Rui Araujo. Lo sentiì la prima volta parlare nel 2015, quando anche io fui ospite di Revolution come relatrice. Era già avanti anni luce a tutti, sapeva bene come la comunicazione fosse la nostra vera professione e la levigatura solo un mezzo per comunicare a chi ha bisogno di noi.



Una cosa poi mi ha esaltata della sua relazione. Un esperimento che dimostra come i pazienti apprezzino ricevere messaggi di rinforzo a migliorare la salute del loro sorriso. Quei messaggi in arrivo con l'aggiornamento dell'app Oralcare Pro e con l'arrivo dell'app Master per il professionista.

Se tutto va bene il mio regalo di Natale agli igienisti dentali www.oralcare.pro ed ai loro pazienti.



Okei amici lettori... sembra che alle 2.50 il sonno abbia scelto di tornare da me... speriamo in bene... che in questo momento ho bisogno di spegnere il cervello...

Anche io ogni tanto devo staccare la spina, nonostante fin dal 2007 mi son spesso sentita definire bot, per le mille e troppe cose che ho sempre fatto... eppure dormivo snche!

Notte!




Commenti

Post popolari in questo blog

E poi ci sono quelli che confondono l'informazione professionale con la marketta

Oggi è una Domenica diversa, successiva a un Sabato trascorso con colleghi ed amici, tra professione e divertimento. Ed ho voglia di raccontarvi come è andata e quali sono le conclusioni che ho tratto.



Ma partiamo dal principio. In un post precedente vi avevo raccontato come tutto fosse iniziato, in un inverno, partendo da un video su facebook (che non trovo più) dove descrivevo una delle prime alternative al fumo per combustione, IQOS - Superare i tabù e parlare seriamente di aternativa al fumo di sigaretta

Da quel giorno è iniziata una corrispondenza interessante tra me e il dott. Luigi Godi, medico chirurgo, da sempre nel settore della ricerca farmaceutica, passato a Philip Morris, non perchè markettaro (come molti son soliti pensare), ma perchè ha trovato la serietà e le garanzie e le peculiarità di ricerca e studi che si ritrovano nel settore del farmaco.

Come sempre, quando qualcosa di nuovo capita nel mio ambito professionale, mi confronto con il collega, amico e consigliere, …

Un venerdì particolare...a 360 grammi!!!

Sono tornata a casa da poco meno di mezz'ora, è l'1.22 di notte mentre scrivo.
Sono agitata, pensierosa, piena di idee e allo stesso tempo molto confusa, preoccupata ed eccitata... sono Alice nel limbo del " ho sonno, ma non riesco a dormire e quindi scrivo".

No! Niente post professionali stanotte. Nessun consiglio, niente appagamento dell'ego...voglio solo scrivere.


Scrivere perchè non posso fare altro, sono in un'attesa strana, in quel momento della vita in cui arrivano mille occasioni diverse tutte insieme, proprio quando vorresti un po' di quiete per poterti godere la tua vita.

Dopo la dura lezione ricevuta dalla vita a Dicembre sono successe tante di quelle cose che oggi posso solo dire che aveva ragione la Chicca Scagnetto, era in arrivo un grande, immenso, incredibile e devastante cambiamento.
Un cambiamento inaspettato da ogni fronte: lavorativo, professionale, amoroso, amicale, di salute e di vita.
Un cambiamento fantastico, che se non fossi sta…

Ho fondato la mia prima società - Dental-price.it

Era il 24 Gennaio 2018 ed ero letteralmente a pezzi.
Quello che credevo essere l'uomo con cui avrei creato una famiglia e trascorso la mia vita un giorno, come nelle barzellette, è uscito e non è tornato più, ma lui nemmeno fuma, quindi mi ha solo detto " vado a lavorare ci vediamo tra qualche giorno", doveva andare a Roma e tornare.
Ma evitiamo di rivangare questa triste storia.

Dicevamo....era  il 24 Gennaio 2018 ed ero letteralmente a pezzi.
Una vecchia compagna di scuola mi dice che vorrebbe parlarmi di un'idea che ha avuto. Sì, avete letto bene, una compagna di scuola, precisamente del liceo scientifico, che non vedevo da 24 anni circa.
Ricordo che mi aveva scritto un anno prima per chiedermi il mio numero perchè voleva sapere qualche cosa di più di oralcare.pro, ma poi non l'avevo mai sentita.
Vabbè lei mi dice che vorrebbe parlarmi di un'idea ed io praticamente le scoppio a piangere al telefono, l'ho detto no " ero letteralmente a pezzi"…