Passa ai contenuti principali

La Banca delle visite, che aiuta tutti senza burocrazia! Hai presente il caffè sospeso?




Sono nella saletta d'attesa della scuola di ginnastica ritmica, sto aspettando una bellissima bimba che sta allenandosi e nel mentre leggo una notizia su fb riguardo primari in pensione che offrono visite gratuite a Novara.

Dico bravi, ma questo servizio esiste già da molto tempo e chi lo mette a disposizione non ha mai cercato titoloni sul giornale.

Ne sono venuta a conoscenza a Maggio, quando ho partecipato a un incontro informativo sulla mutua sanitaria di MBA e mi si è aperto un mondo.
Quel giorno ho scoperto molte cose sulla sanità pubblica e non più gratuita italiana, su come nel resto d'Europa ( o quasi) tutti a 18 anni si preoccupano di proteggere la loro salute con la mutua e di come in Italia meno dell'8% lo faccia e quasi nessuno conosca questa realtà.
Badate bene ho detto mutua sanitaria, non assicurazione sanitaria e una delle tante differenze tra le due cose è che la prima è deducibile e non si somma alla spesa sanitaria, la seconda non è deducibile ed inoltre fa monte reddito ( tradotto risulta come un guadagno e non come una spesa).
Di differenze ce ne sono molte altre, ma non è il mio mestiere e se volete saperne di più vi consiglio di scrivere a lui Alessandro MBA ( clicca x scrivere una mail) 

Ma non ho aperto questo post per parlarvi dell'importanza di avere una mutua, di pensare alla prevenzione della salute etc.



Ho aperto questo post perchè quando andai alla presentazione di questo grande servizio, a cui ovviamente mi sono associata, ho scoperto che hanno anche un'area benefica dove va una parte della mia quota associativa, dove posso offrire la mia prestazione sanitaria a chi non può permettersela.

Sì la banca della salute è raggiungibile a questo link https://www.bancadellevisite.it e da la possibilità a chi non può di fare visite e prevenzione di ogni genere, una delle poche realtà benefiche sanitarie italiane che considera importante la prevenzione orale e che tra i servizi mette proprio la detartrasi.

Ma la cosa che più mi piace è la fiducia con cui è sviluppata. Non devi dimostrare di essere povero, non devi compilare documenti, puoi usufruirne se ne hai bisogno e si spera che tu non te ne approfitti se puoi permetterti di pagare.

Lo scorso Ottobre, ad un altro incontro della mutua, mi han raccontato una storia a lieto fine riguardo una giovane mamma senza disponibiltà economiche preoccupata per la bimba di 4 anni che aveva davanti a se mesi di lista d'attesa perchè non considera urgente, che grazie a questo splendido servizio ha avuto in tempo giusto per prenderla e batterla la diagnosi di leucemia e che grazie a questo ha cominciato le cure con mesi di anticipo e quindi con più alta possibilità di vincere e di vivere.



Se tu che stai leggendo sei un mio o una mia collega contattami che sto studiando un modo per aderire a questa fantastica iniziativa come Oralcare Pro, visto che i fondatori credono fortemente nel valore della prevenzione e della salvaguardia della salute orale.
Scrivetemi a alice.cittone@gmail.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Afte in bocca ? Campanello d'allarme per intolleranze e celiachia

Una volta si diceva " afta da trincea o da studente", così ancora le studiai io nel lontano 1999/2000.


 Le afte in bocca (quelle bollicine col puntino bianco ed il contorno rosso che compaiono spesso su lingua labbra e guance) sono sempre state ad eziologia sconosciuta e spesso considerate una causa consecutiva ad uno stress traumatico (matita in bocca mi faccio male, prendo le impronte ortodontiche e mi infastidisce, faccio l'impianto e mi bucano l'osso) o uno stress psicologico (appunto in guerra in trincea o gli studenti sotto esame).

Il mal di denti a Natale si può evitare.

Ve lo ripeto ogni anno, ad ogno festività...eppure!!!
L'aumentata assunzione di zuccheri va controllata lavandosi meglio e di più i denti ed aiutandoli con prodotti e strumenti adeguati


Nel video vi spiego come.
P.s. è tutto molto semplice, basta farlo.