Passa ai contenuti principali

La ricerca conferma la mia pratica clinica., Bioprepair è il top!!!

A proposito di come la ricerca confermi la mia clinica. 😎
Alcuni anni fa, ad un corso sulla gestione del paziente ortodontico ( non ricordo proprio quale) un ortodontista insistette molto sul
"non utilizzare fluoro per minimo 30 giorni prima di fare il bonding ortodontico" .
👀 Perchè? Complotto? 🤣
Perchè aveva rilevato che la terapia con fluoro facilitava notevolmente il distacco dei brackets .
Fu l'unico a cui lo sentii dire, ma visto che avevo un alto numero di pazienti ortodontici ho cominciato a seguire il consiglio ed a vedere che, effettivamente, evitando terapie fluorate e preferendo l'utilizzo di Biorepair, finalmente i brackets non si stacavano più.
🤔 Caso? Era l'ortodontista a sbagliare?
Questo studio in vivo dimostra che effettivamente il fluoro è quello con cui il distacco delle piastrine è più facile che avvenga e in modo continuativo, inoltre mostra come l'utilizzo di TOOTHMOSSE o di BIOREPAIR , al contrario, permettano un ottimo bonding ed, aggiungo io, garantendo la stessa protezione da erosioni, demineralizzazioni e carie.
➡️Qui il link allo studio in vivo di Gianguido Cossellu,Valentina Lanteri,Andrea Butera,Michele Sarcina &Giampietro Farronato
pubblicato il 14 Apr 2015
https://www.tandfonline.com/…/full/10…/23337931.2015.1021351
per i pigri 🛌
➡️Lo scopo di questo studio è quello di valutare l'effetto di sei diversi agenti profilattici sulla resistenza al taglio (SBS) dei brackets ortodontici.
➡️Materiali e metodi: sono stati utilizzati centoventisei incisivi bovini mandibolari appena estratti. I denti sono stati divisi casualmente in 7 gruppi uguali (18 per gruppo) come segue:
🔸️Il gruppo 1 è servito come controllo senza pretrattamento;
🔸️ lo smalto del gruppo 2 è stato trattato con vernice al fluoro (Fluor Protector, Ivoclar Vivadent);
🔸️gruppo 3 contenente pasta di fosfato di caseina e fosfato di calcio (CPP-ACP) (GC Tooth Mousse, RECALDENT™);
🔸️ gruppo 4 con ozono (HealOzone, Kavo);
🔸️ gruppo 5 con polvere di glicina (Perio Flow, EMS);
🔸️gruppo 6 con polvere di idrossiapatite 99.5% (Coswell S.p.A.);
🔸️gruppo 7 con dentifricio a base di nanocristalli di idrossiapatite (Biorepair® Plus, Coswell S.p.A.).
🔷️Tutti i brackets sono stati incollati con la stessa tecnica con il transbond XT (3 M Unitek, Monrovia, CA).
🔷️Tutti i campioni incollati sono stati conservati per 24 ore in acqua deionizzata (37 °C) e sottoposti a cicli termici per 1000 cicli.
🔷️ L'SBS è stata misurata con una macchina Instron Universal Testing e il residuo adesivo è stato valutato con l'indice di residuo adesivo (ARI) utilizzando uno stereomicroscopio con ingrandimento 10×.
➡️Risultati: sono state riscontrate differenze statistiche (ANOVA) tra i sette gruppi esaminati (F = 12.226, p <0.001).
SBS dei gruppi 2, 5 e 6 erano significativamente inferiori rispetto al gruppo di controllo (p <0.05). Punteggi ARI (chi-square test) sono stati correlati con le differenze dei valori di SBS.
➡️Conclusione: pasta CPP-ACP, ozono e BioRepair® non hanno compromesso la forza di adesione del beackets.
Fluoruro, glicina e idrossiapatite hanno ridotto significativamente la SBS; solo il gruppo dei fluoruri ha mostrato valori clinici significativi di SBS bassi (<6 MPa).
Buona lettura #iconsiglidialice 



Commenti

Post popolari in questo blog

Se russi usa Biorepair notte

Secondo un recente studio dell'Accademia italiana di conservativa (Aic) chi russa o respira male durante la notte mette a rischio lo smalto dei denti e facilita la comparsa di carie.


Il motivo è ovvio, chi russa respira con la bocca e di conseguenza ha secchezza che determina una modificazione del ph e del mifrobioma orale!

La prevenzione primaria sarebbe mettersi l'apparecchio, come forse non saprete cambiando l'occlusione, spesso aprendo il palato il problema si risolve!

Ma ipotizzando voi non abbiate interesse e russare vi piaccia 🤣 accettate il consiglio di ub'igienista fidanzata con un russatore seriale, usate i dentifrici con microrepair della linea Biorepair, in particolare suggerisco l'utilizzo di 3 prodotti specifici:

Biorepair plus protezione totale ( presidio medico acquistabile in farmacia e online)

Biorepair notte ( acquistabile nei supermercati ed online)

⭕ Biorepair Pro Scudo Attivo ( acquistabile nei supermercati ed online) .

Perchè?

Proprio p…

Oggi ho scelto la mia buddy!

Sapete cos'è il buddy?
È un amico o amica a cui appoggiarsi, un po' come il bobby che ti porta a casa se hai bevuto troppo o il supporter per un ex dipendente da alcool, sesso o droga.
Più semplicemente il buddy è un compagno, amico, supporto che ti aiuta a superare un problema o a portare avanti qualcosa.

Oggi ero all'incontro mensile della community Asentiv di Barbara Boaglio, la mia coach di marketing relazionale. Tra gli esercizi di oggi c'era quello di porsi degli obiettivi da raggiungere, in un certo modo ed in un determinato tempo.
Ecco! Dopo aver scelto i prossimi miei obbiettivi ho scelto tra i presenti la mia buddy e lei si preoccuperà che io li porti a termine, mi supporterà e spronerà finchè non raggiungerò l'obiettivo.


Questa e una delle tante attività che svolgiamo nel nostro percorso per diventare imprenditori e professionisti soddisfatti e felici, un percorso che ringrazio sempre di aver cominciato, il 20 agosto del 2017 con Barbara Boaglio.
Un per…

Afte in bocca ? Campanello d'allarme per intolleranze e celiachia

Una volta si diceva " afta da trincea o da studente", così ancora le studiai io nel lontano 1999/2000.


 Le afte in bocca (quelle bollicine col puntino bianco ed il contorno rosso che compaiono spesso su lingua labbra e guance) sono sempre state ad eziologia sconosciuta e spesso considerate una causa consecutiva ad uno stress traumatico (matita in bocca mi faccio male, prendo le impronte ortodontiche e mi infastidisce, faccio l'impianto e mi bucano l'osso) o uno stress psicologico (appunto in guerra in trincea o gli studenti sotto esame).