Passa ai contenuti principali

Il lucida denti fai da te, ti dico perchè te lo sconsiglio, ma tu lo comprerai ugualmente.


Quello che gli igienisti dentali vi sconsigliano, ma che voi comprerete pensando:
"ha solo paura che poi non abbia più bisogno di lei/lui". 

👇






Ebbene no! 🚫
Compratelo pure, vi dico i vantaggi.🍀💥

per un breve periodo vedrete i denti più puliti e chiari

🔴 inizierete a percepire sensibilità bevendo cose fredde

🔵 proseguirere percependo dolore mangiando cose dolci ed acide

i denti inizieranno a macchiarsi più facilmente ed a risultare più gialli

non basterà più la normale seduta di igiene, dovrai iniziare una terapia di reinstallazione

🔚 potresti capirlo troppo tardi e passerai dalla prevenzione alla cura, dando da lavorare al dentista.

Di tutti gli attori: voi, noi igienisti e i colleghi odontoiatri, gli unici a perderci comprando sto strumento SARETE VOI! 

Perchè?

  1. Perchè è un mandrino con montane delle punte che si usano per lucidare materiali inermi ( ceramiche, resine, marmi) e vi porterà via più smalto di quello che può rimaneggiarsi nella quotidianità, fino a deprivarlo del tutto ed esporre la dentina. 
  2. La dentina, normalmente, ha un colore più scuro, tendente al giallo/marrone/grigio, e non riflette la luce come lo smalto, essendo porosa, perciò rende il sorriso spento, scuro. 
  3. Una dentina esposta causa una forte sensibilità, un alto rischio di distruzione del dente e la formazione di carie, con alto rischi di devitalizzazione del dente. 

"E  mamma saura Alice che esagerazione ? "
Direte voi ...
Sì io esagero, ma vi garantisco che descrivo cose che vedo regolarmente, causate da metodi fai da te o dall'utilizzo di strumenti professionali senza conoscerli....

Fate attenzione okei! 
E compratevi un bello spazzolino sonico o rotoscillante che sono mooolto meglio!

Commenti

Post popolari in questo blog

Mi arriva una mail : afte in bocca e sesso orale ?

Oggi, a casa con l'influenza, consapevole che probabilmente esploderanno afte nella mia bocca, perchè accade sempre quando ho il raffreddore, ricevo una mail sulla casella professionale.
Il titolo è : Sesso Orale e Afte in bocca.



Innanzitutto mi fa piacere, molto, che quella mia telefonata, sia servita a un ragazzo per farsi delle domande, porsi dei dubbi e chiedere un consiglio.  In secondo luogo, trovo importante , comunque, ricordare a lui ed a chi leggerà questo post, che io posso scrivere e esporre il mio pensiero, il mio parere, la mia esperienza o quello che ho studiato, ma recarsi realmente da un medico o uno specialista del settore di argomento è sempre bene per evitare diagnosi errate o peggio non diagnosi. 
Per il resta la mia risposta è : non lo so, forse.

I dentifrici neri e la nuova levata di scudi sulle supposizioni

Ieri, mentre aspettavo i pazienti, ho dato una lettura a Facebook ed ho visto sulle pagine di molti colleghi una levata di scudi contro i dentifrici ai carboni attivi, quelli neri per intenderci.

Al che, preoccupata, visto che da poco ho rilevato clinicamente che non hanno effetti collaterali e possono essere tranquillamente utilizzati, sono andata a leggermi l'articolo da cui tutti hanno preso la notizia ( vai all'articolo QUI ).



L'ho letto e non ho ben capito come mai è diventato subito il nemico numero uno dei colleghi.
Leggendo l'articolo si evince che:
- si basa su una revisione bibliografica precedente al 2017
- si suppone che possa creare danni, ma non vi sono nè prove, nè certezze, nè dimostrazioni in vivo o in vitro della cosa.
- si suppone possano restare residui tra le otturazioni o nei solchi
- si suppone l'abrasività sia troppo aggressiva
-si dichiara sia senza fluoro

Sulla dichiarazione del senza fluoro si sofferma moltissimo l'articolo, sappiamo…